La festa più popolare della città si rimpicciolisce per farsi a misura di bambini e ragazzi.

Par tòt Parata, che nel 2013 ha festeggiato la sua decima edizione al Pilastro, sfida se stessa.

Si rinnova e mette al centro gli Under quindici, i bambini/ragazzi e i loro adulti (genitori, nonni, insegnanti, educatori, dade...). Sono questi i protagonisti del ricco percorso laboratoriale, con parata finale, dedicato all'immaginario lupesco.
Il lupo è presente nei miti e nelle leggende di molti popoli, attraversa i nostri sogni, si sdoppia, prende forma umana e diventa parte di noi fino ad invadere le strade della nostra città. Branchi di lupi festanti usciranno allo scoperto per raccontare il loro mondo periferico, la loro fame di condivisione e divertimento.

Come nelle edizioni precedenti della Par Tot viene riproposta la collaudata formula dei laboratori gratuiti quali opportunità per condividere saperi e creare in maniera collettiva e conviviale un momento di festa e spettacolo comune.

La parata diviene così il risultato di un processo ideativo e performativo che coinvolge i bambini, i ragazzi e le figure che si occupano della loro formazione. Il pubblico della Parata è a tutti gli effetti
anche il suo creatore.

I bambini annusano e conoscono i luoghi attraverso i sensi, adoperano il corpo per conoscere la realtà dei luoghi ed entrare in relazione con essi, a differenza degli adulti che utilizzano la parte
cognitiva e razionale,.

Il valore simbolico della parata risiede, dunque, nella sua capacità di creare un osmosi tra centro e periferia e nell'attenzione posta alle nuove forme di degrado cittadino dove la distinzione tra il
dentro e il fuori dalle mura non è netta.

Dal punto di vista dei bambini la periferia, presa nei suoi caratteri positivi in termini di vivibilità può nutrire il centro e viceversa.

Per questo, se da un lato, le fasi preparatorie all'evento, con i laboratori, si svolgono in diversi luoghi sia del centro che delle periferie privilegiando i loro ampi spazi verdi, la selvaggia parata di lupi “cittadini” invade il centro cittadino riempendolo di musiche e colori.
mappa-percorso 2 1
volantino-lupi-aggiornato-vectorAvolantino-lupi-aggiornato-vectorB